CORSO ALLENATORI CSI a CASORETTO PICCOLI ATLETI CRESCONO: BUONA PASQUA È possibile convivere anche senza fare la guerra OGGI, CON NOI, L’ARCIVESCOVO MARIO AUGURI DI BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO DINASTIA FRANZI ANCHE IL CSI PARLA DI NOI… PREMIO “COSTRUIAMO IL FUTURO” Pallavolo casoretto Open Day – Sabato 11 Settembre IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO Votazioni per il rinnovo del “CONSIGLIO DIRETTIVO DELL’ASD GRUPPO SPORTIVO ORATORIO SAN CARLO CASORETTO” FIOCCO AZZURRO al CASORETTO BUONA PASQUA !!!!! ATTESTAZIONE DI ISCRIZIONE AI CAMPIONATI NAZIONALI DEL CENTRO SPORTIVO ITALIANO IN RICORDO DI MASSIMO NOTARI AUGURI di BUON NATALE !! Gli auguri di don Alessio Albertini, consulente ecclesiastico nazionale del CSI ECCO IL NUOVO LOGO !!! LEVA CALCISTICA classe ‘ 68 Pallavolo Ragazze 2020-2021 Uniti con il CSI! …..LE NOSTRE FOTO !!!!! Buona Pasqua Squadre Stagione 2019-2020 BUON NATALE E BUON ANNO!!! Oscar del Calcio 2019 Pallavolo – Iscrizioni Ragazze per la stagione 2019-2020 Speciale Stracasoretto 2019 UNA BELLISSIMA GIORNATA! Stracasoretto 2019 Open Day ASD Sabato 7 settembre UN PARROCO “SPORTIVO” AD UN PASSO DALLA GLORIA… ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE… ALLIEVI calcio a 7
CAMPIONI REGIONALI
Pallavolo UNDER 13 SALSOMAGGIORE 2019 – Le Allieve della Pallavolo XIX Memorial Dario Sisti Corso per addetti all’uso del Defibrillatore Buon Natale Le ragazze del Goss Volley e del S. Carlo Casoretto insieme contro la violenza sulle donne Speciale Stracasoretto 2018 Stracasoretto 2018 Il Nuovo Consiglio Direttivo Comunicato Ufficiale della Commissione Elettorale Le Allieve della Pallavolo continuano a stupire… l’Under 12 di Pallavolo vince il suo primo SET!!! Ciao frate Franco… Enrico Franzi anche sul Corriere della Sera Enrico Franzi “Campione nella Vita” Il nuovo campo di Pallavolo e Basket Stracasoretto 2017 17° Memoria Dario Sisti Assemblea dei Soci ASD per l’anno 2016 Comunicato Ufficiale Nuovo Consiglio Direttivo GPCasoretto – Prima Riunione del 31-03-2017 Gruppo Podistico – Comunicato Ufficiale Commissione Elettorale Buone Feste!!! ASD News Domenica 23 Ottobre Castagnata Foto Oscar del Calcio 2016 Festa dell’Oratorio 2016 Oscar del calcio 2016 Pallavolo Stagione 2016-2017 Comunicato Ufficiale Nuovo Consiglio Direttivo – Prima Riunione del 13-06-2016 Comunicato Ufficiale Commissione Elettorale – Votazioni del 29-05-2016 Il Casoretto 2006 vince la 25a edizione del Torneo “Don Enrico Brivio”

È possibile convivere anche senza fare la guerra

About

È possibile convivere anche senza fare la guerra
Don Alessio Albertini
Assistente Ecclesiastico Nazionale

In questi giorni bui a causa della guerra in Ucraina, rattristati dalle immagini di distruzione, morte e fuga che arrivano anche dentro le nostre case, ritorno alla fotografia, per me da incorniciare, che arriva dalle ultime Olimpiadi invernali di Pechino. Il russo Ilia Burov, medaglia di bronzo, e l’ucraino Oleksandr Abramenko, vincitore della medaglia d’argento, che si abbracciano al termine della finale di freestyle. Avvolto nella bandiera gialloblu della sua nazione ha commentato: “Quando vinci sei in una tale euforia che i tuoi veri sentimenti si manifestano per quello che realmente sono. Mostri chi sei veramente. Va bene quando ti congratuli e abbracci i tuoi compagni di gara. E non mi interessa di che nazionalità siano”. Un piccolo segno che si può ancora sperare. L’augurio che fare un passo indietro è ancora possibile. Un’immagine silenziosa che irrompe con forza nel tuonare dei cannoni e delle armi. Quell’abbraccio è l’immagine della bellezza rivoluzionaria della felicità. Due atleti, due avversari, due nemici per la geopolitica, ma due olimpionici che nel momento della gioia più intensa non hanno avuto vergogna di stringersi l’uno con l’altro, incuranti delle telecamere e del mondo attonito che li guardava. Si sono abbracciati come due amici, come due fratelli gemelli, che molto hanno vissuto, molto hanno sofferto, che hanno condiviso un sogno e hanno faticato tanto per trasformarlo in realtà. Quell’abbraccio ha urlato al mondo la grandezza della fratellanza che non consente sospetti, prove di forza, annientamento. Nella forza di quelle mani che stringevano le spalle dell’altro c’era il riconoscimento e l’accoglienza che ogni fraternità richiede. Un cercarsi per dimostrare di volersi bene, nonostante tutto. Le mani sono fatte anche per impugnare le armi e premere con forza il grilletto, per scatenare una battaglia alla ricerca della vittoria. Queste non sono mani che stringono, distruggono. Con le armi si distrugge e basta! La guerra, ogni guerra, non ha altra morale che quella di fare male, in qualsiasi modo, pur di fiaccare il nemico e farlo cadere nella disperazione.

Dalle Olimpiadi ecco il messaggio: si può convivere anche non facendo la guerra; si può essere diversi senza per questo doversi volere male a tutti i costi. La Bibbia ci insegna che la fraternità non è un semplice dato genetico ma una conquista, non un punto di partenza ma un punto di arrivo: fratelli non si nasce ma si può diventare. Questo richiede una lotta ma non contro l’altro per sopravvivere, perché potrebbe togliermi la vita, bensì una lotta con se stessi per imparare a convivere, a renderci disponibili a “vivere con l’altro” e alla “presenza dell’altro”.

Fonte: È possibile convivere anche senza fare la guerra”, il punto dell’assistente ecclesiastico nazionale #CSI, don Alessio Albertini su Avvenire di oggi. Leggilo qui 👉https://www.csi-net.it/…/e_possibile_convivere_anche…

Lascia un commento

Associazione Sportiva Dilettantistica - Gruppo Sportivo - Oratorio San Carlo - Casoretto - Piazza San Materno, 15 - 20131 Milano - Webmaster: Claudio Scotti